ArteSPRAILY NEWSStreetart

SPRAILY NEWS: LUGLIO 2018

Posted on in Arte · SPRAILY NEWS · Streetart

Luglio: estate, colori e feels.
Gli urban artist di tutto il globo hanno lavorato a progetti di grande valore finalizzati non solo alle opere pubbliche.
É il caso di Cano/Caneda ( leggi qui l’intervista), il quale ha realizzato la sua nuova opera intitolandola “Mary Shelley”: la costruzione di un viso mediante l’unione di più lavori singoli. Caneda ha realizzato 2 differenti occhi, in differenti location, che ha deciso di unire ad una linea basic fatta su un muro di città. Il concept che nasconde é intrinseco nella natura del personaggio di frankestein, che prende vita  dall’unione di corpi diversi; si tratta dunque di un omaggi al celebre mostro attraverso la creazione di un proprio frankenstein artistico. Altra nota positiva per l’arte italiana è l’ultima opera di Blu, sicuramente non passata in osservato.
Quest ultimo ha realizzato una personale rivisitazione della venere di Milo e il David di Donatello, un risultato a dir poco sensazionale, da ammirare e proteggere con cura!

In Portogallo, invece, Vhils, con l’ausilio di un team di esperti da differenti settori ( architetti, ingegneri, pittori) ha realizzato un disegno murale sulle vecchie rocce di una diga. Il risultato é ovviamente sensazionale e descrive la resilienza del popolo autoctono che é riuscito sempre a sopravvivere in un territorio complicato e difficile.
L’arte è spesso influenzata dalla vita quotidiana e a Los Angeles in questi mese non s’è parlato che di Lebron James passato ai Lakers. Questo cambio di casacca per il cestista ha fatto parlare di se e anche l’arte ha detto la sua attraverso la realizzazione di vari murales, molti dei quali anche vandalizzati.

Dobbiamo però chiudere con una notizia negativa, che mai ci saremmo aspettati di dover condividere, ovvero l’arresto di Jorit Agoch in Israele, nel momento in cui stava realizzando un suo caratteristico ritratto iper-realista di una attivista politica anti-stato. Questo é stata considerata come un atto irrispettoso, nei confronti del governo centrale. Purtroppo pagine come queste ci fanno sempre più rabbrividire, in quanto la libertà di espressione é inevitabilmente persa a favore di un potere più alto che opprime l’arte e il libero pensiero.
Il nostro augurio é che tutto si possa risolvere nel migliore dei modi e nei tempi più veloci possibili, auguriamo a Jorit il meglio e una presta libertà.

Arrow
Arrow
Slider

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *