ArteSPRAILY NEWSStreetart

SPRAILY NEWS: MARZO 2018

Posted on in Arte · SPRAILY NEWS · Streetart

Marzo è stato un mese molto produttivo per l’arte urbana, segnato inevitabilmente dal ritorno di Banksy, il quale ha questa volta regalato un’opera sulle mura del famoso quartiere newyorkese di Coney Island, raffigurante un padrone che indica agli schiavi il modo di agire, tenendo per le mani una frusta d’eccezione, la linea rossa che segna l’andamento in percentuale delle azioni di un’azienda. Questa è di sicuro un’opera di grandissimo significato e con grandissimo contenuto, che descrive quanto la società in cui viviamo sia in realtà schiava di una differente frusta, ma che comunque ci governa e orienta il nostro vivere. Ad essa si aggiunge anche il murale per Zehra Dogan, giornalista ed arista curda arrestata nel 2016.

Mai come questo mese in Italia la street art è stata sotto gli occhi di tutti, grazie ai lavori del collettivo TV Boy. Quest’ultimi a Roma hanno esposto 4 poster ritraenti: il bacio fra Salvini e Di Maio, il sindaco Raggi nelle vesti di Wonderwoman, Meloni nelle vesti di un’attivista per i diritti umani, e San Francesco Totti. A questo tipo di provocazioni il collettivo ha abituato i più appassionati, l’Italia però ancora una volta si è dimostrata ignorante, cancellando rapidamente il primo, probabile premonitore delle future alleanze politiche nazionali.

Una piacevole scoperta fatta proprio in questo mese nel mondo dell’arte dei graffiti: Achilles il quale ha realizzato due ritratti. il primo ha per soggetto il volto di una donna, ed è realizzato in negativo; il secondo, ancora più interessante, invece ha per soggetto un teschio realizzato in maniera tridimensionale, difatti se si osserva con attenzione la foto, si nota come la realizzazione del teschio  avvenga su più superfici e soprattutto in differenti stanze, così da realizzare un effetto di estrema bellezza.

Arrow
Arrow
Slider

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *