MusicaOpinioniSPOTTED

SPOTTED: ANSOME

Posted on in Musica · Opinioni · SPOTTED

.

 
Artwork by: Stefano Kermit
 
Kieran Whitefield, in arte Ansome, è un giovane techno producer proveniente dal sud di Londra per questo particolarmente influenzato dai suoni cupi e aggressivi propri della UK Techno e da artisti come Surgeon e Perc, può essere considerato una nuova leva della Industrial Techno e il suo punto di forza è da identificare nella sua smodata passione per hardware e modulari, come è possibile notarlo assistendo ad una sua performance live.
 
Kieran è giovane e sfrontato, è diplomato in sound design, ama la bella vita e soprattutto fare musica. Ha da sempre avuto un approccio del tutto analogico e molto tecnico con essa (non è in grado di suonare nessuno strumento musicale) per questo produce utilizzando solamente hardware e modulari (non ha mai nascosto la sua voglia continua di comprarne sempre di nuovi per raggiungere sonorità sempre più varie) perciò, se fosse per lui, suonerebbe sempre live. Tutti i suoi prodotti sono il risultato del suo rapporto viscerale con le macchine. Ciò che ne deriva sono sonorità che per i non appassionati del genere possono rilevarsi come un ammasso caotico di rumori strani, al contrario si va incontro a una techno pura caratterizzata da esagerate distorsioni e una bassline potentissima e (soprattutto in Stowaway) spazia da suoni noise a glitch adatti anche per il dancefloor.
Nonostante la sua giovane età, Ansome, è già molto apprezzato nel panorama techno mondiale e si è già dato molto da fare. Nel 2012 ha fondato la sua prima etichetta discografica, la Disco’s Dead, la quale però era per lui una semplice label su cui promuovere musica perciò nel 2014 ne fonda una seconda, la S.L.A.M (South London Analogue Music), che invece rappresenta pienamente se stesso e il suo tipo di musica. Il suo debutto risale al 2014 con Penny & Pound EP uscito su Mord (label olandese fondata nel 2013 da Bas Mooy), nel 2015 approda alla Perc Trax, la famosa etichetta discografica di Perc, con The White Horse. Da qui inizia la sua consacrazione. In molte interviste ha rilevato che lavorare per Perc è per lui motivo d’orgoglio in quanto, come già accennato sopra, è uno dei DJ che più lo hanno influenzato inoltre, il fatto che Perc lasci carta bianca non imponendo limiti nelle produzioni ha permesso ad Ansome di esprimere tutto se stesso e quindi di raggiungere un discreto successo in un tempo relativamente breve. Un successo e una consacrazione che hanno raggiunto, per ora, il loro culmine nell’album Stowaway, l’ultima uscita di Ansome per Perc Trax, Un ottimo disco techno con una matrice dark alternata a suoni noise e glitch, il tutto ci riporta a situazioni simili ai rave hard techno, in altri termini è musica che fa perdere la testa ed è proprio questo l’obbiettivo che si prefigge Ansome. 

Appassionato di street art e musica elettronica, amante di Napoli e del Napoli.

Scrivo per dare voce alla cultura.

Alessandro Canonico

Article published by

Appassionato di street art e musica elettronica, amante di Napoli e del Napoli. Scrivo per dare voce alla cultura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *