ArteStreetart

L’INFERNO DELLA MADONNA DI BANKSY

Posted on in Arte · Streetart
È risaputo, in Italia l’unica opera di Banksy si trova a Napoli. In origine erano 2, ma poi un writers ha deciso di coprire una di queste con una sua tag, rimane quindi solo la Madonna con la pistola a Pizza San Girolamini. Sul web tempo fa partì una raccolta firme per chiedere al Comune di proteggerla nel migliore dei modi attirando l’attenzione di molti napoletani. Ad Aprile l’opera veniva coperta da un plexiglas ”anti-vandali”, che come protezione provvisoria era più o meno accettabile. A Maggio ci chiedavamo però se “il plexiglas attirasse i vandali” dato che la pizzeria lì vicino aveva posto un foglio A4 su di esso per farsi pubblicità. La vicenda non è finita però, ad un mese di distanza la pizzeria si è rifatta viva, rovinando a tutti gli effetti l’opera in questione, rinchiudendola in una teca di vetro e aggiungendoci anche una targa ”per rendere Napoli unica”. Non ci resta che sperare in un lieto fine, la condensa del vetro a lungo andare potrebbe rovinare definitivamente l’opera.

Foto di Dan Carrano
Siamo dell’idea che se possibile la street art va protetta, lasciandola ai prosteri, ma così facendo la si rovina e quasi quasi era meglio se un writers coprisse anche questa almeno così avremmo detto “è la legge della strada c’è poco da fare”; ora invece vi scriviamo di una pizzeria che si improvvisa esperta di marketing. Che Napoli non sia pronta alla street art? La street art in questa città è un treno in corsa,  ma non va sempre tutto liscio, per fortuna però c’è chi già ha contestato questa operazione.
Prime contestazioni. Foto di Napoli Paint Stories

Dan Carrano

One Reply to “L’INFERNO DELLA MADONNA DI BANKSY”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *