ArteStreetart

BANKSY DOES SALERNO: UNA PROIEZIONE PER RIFLETTERE

Posted on in Arte · Streetart

Ieri, 30 Aprile, a Salerno presso il Palazzo Genovese è stato proiettato il docufilm Banksy Does New York. Quest’ultimo testimonia il caos generato da Banksy in un mese a New York: tra chi, realmente interessato,  aspettava notizie sui suoi lavori, chi voleva testimoniare la sua presenza davanti ad una sua opera e chi, invece, era pronto a specularci. Il documentario denuncia come oggi l’arte (in particolare Banksy) non viene apprezzata per il messaggio dell’opera in se, ma conta di più la reazione degli individui e l’hype creatosi attorno ad essa.  
L’obbiettivo della proiezione, organizzata dal laboratorio politico e sociale Noncandidati, oltre a far approfondire le forme d’arte contemporaneeera soprattutto sensibilizzare la gente sul rapporto che oggi si ha con l’arte, nonché con la politica e la società. Oggi (sembra) che avere conti di più dell’essere. 
Quella di ieri era, solo, la quarta tappa di un laboratorio fondato dagli studenti per i cittadini di Salerno, che vuole far sentire viva la sua città e riappropriarsi dei propri spazi. ”Ci facciamo spazio, riconvertiamo la città” è uno dei loro motti utilizzato proprio per la bonifica del belvedere del Masso della Signora. 

Il messaggio datoci dal film e dai Noncandidati, bisogna ricordarlo, i contenuti migliorano la società, il resto è figlio del hype e Banksy ci sa giocare bene. Per questo ieri abbiamo voluto assistere all’evento ed oggi ve ne parliamo. 


Dan Carrano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *