ArteStreetart

NAPOLI SI TINGE DI NUOVO DI BLU

Posted on in Arte · Streetart

Ad inizio marzo comparve sulla facciata dell’ex Ospedale Psichiatrico Giudiziario (OPG) a Materdei, il primo murales di Blu a Napoli che rappresentava un internato in preda ad un attacco d’ira condito da pazzia (maggiori dettagli qui). Ebbene Blu ha deciso di renderlo più completo e lo ha continuato pittando anche un’altra facciata dell’edificio. Ora che il murales è terminato possiamo dire che l’unico personaggio disegnato da Blu non è più solo, a fargli compagnia ci sono altri due internati. Uno che non sembra assolutamente essere in una condizione migliore in quanto è in preda al panico dal momento che è stato rinchiuso in una camicia di forza e addirittura tenta di strapparsela di dosso a morsi, anche la scelta di Blu di usare il colore rosso per dipingergli la faccia sembra voler far risaltare l’energia e la forza che il pazzo usa per liberarsi. L’altro invece, è dipinto alle sue spalle, completamente in rosa. Ma non è finita qua, Blu ha anche aggiunto la figura di una guardia, probabilmente un addetto alla sorveglianza degli internati. Questa guardia è come se fosse nascosta dietro il resto dei personaggi che compongono l’opera e sembra che se la rida mentre li guarda impazzire, anche qui Blu plasma perfettamente la sua opera alla struttura della facciata in quanto utilizza una finestra per raffigurare l’occhio bendato della guardia come nella “prima parte” dell’opera quando la finestra la utilizzò per raffigurare la bocca.

Foto presa dal profilo instagram di @chiccad97

Alessandro Canonico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *