ArteStreetart

IL MIRACOLO DI JORIT AGOCH

Posted on in Arte · Streetart

19 Settembre, un giorno come tanti in tutto il mondo ma non a Napoli, a Napoli si festeggia il santo patrono, è San Gennaro, la città si accende ed esprime ancora di più il legame con la tradizione che la caratterizza. Quest’anno però, la festa avrà un altro sapore, non più solo quello della tradizione, del folclore e della devozione ma anche quello dell’arte, l’arte di Jorit Agoch che ha voluto omaggiare Napoli e il suo santo con un altro dei suoi ritratti, il soggetto è appunto San Gennaro e sarà inaugurato proprio il 19 settembre, insieme a INWARD che ha sostenuto anche la realizzazione di questo murales dopo quelli del Parco Merola.
Il luogo scelto da Jorit è la facciata di un antico palazzo situato nel quartiere di Forcella, che spesso è stato sotto i riflettori a causa di altri spiacevoli eventi e ora, invece, grazie alla mano artistica di uno dei più grandi street artist Napoletani e non solo, è candidata a diventare una delle principali attrazioni artistiche della città. Il volto, come spiega lo stesso Jorit a “Il Mattino”, è quello di Gennaro un suo amico (no, non è nessun camorrista) e l’obbiettivo era proprio quello di rappresentare un volto di un personaggio comune, appartenente al popolo, come lo è Gennaro appunto e come lo siamo tutti noi, per ribadire che San Gennaro è sì, un santo ma è il santo di tutti, il santo del popolo.
Quest’ultimo dipinto, insieme ai murales del Parco Merola e Parthenope di Bosoletti a Materdei, fa parte di una riqualificazione dell’ambiente che avviene automaticamente quando ci sono queste iniziative che vedono come principale protagonista “nostrasignora” arte e, traendone le conclusioni, mo ce vò… nun ce vò ‘nu miracolo.

Ph: Alessandro Canonico

Alessandro Canonico 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *