ArteStreetart

DRAW THE LINE 2015: IL MURALES CHE INVERTE LA GRAVITÀ

Posted on in Arte · Streetart

Draw the Line 2015 è un progetto ideato dall’associazione Malatesta Associati e comprende una serie di 4 appuntamenti al fine di attirare l’attenzione su zone della città, in questo caso Campobasso, cadute nel dimenticatoio, poco curate da chi di dovere e con evidenti problemi sociali. Il secondo dei 4 appuntamenti prevedeva la valorizzazione degli edifici situati nel quartiere di san Giovanni che, a detta degli abitanti della zona, non ricevono manutenzione da moltissimo tempo. 
Ad occuparsene è stato il noto street artist italiano Blu che ha realizzato un murales sull’intera facciata, circa 250 mq, di uno degli edifici. Per completare l’opera ci sono voluti ben 6 giorni durante i quali l’artista è stato perennemente appeso ad una fune. Il murales rappresenta un enorme meteorite, perforato nella parte alta in modo tale da far vedere i vari strati probabilmente corrispondenti ai colori dell’arcobaleno, questo meteorite si stacca letteralmente dalla città, raffigurata in basso, e si innalza verso il cielo, dando l’idea proprio di un “meteorite al contrario”. L’opera: oltre ad essere finalizzata, come già detto, alla valorizzazione dell’edificio è inoltre, come l’intero progetto, una dedica alla memoria dello street artist molisano Sopa.
Cliccando qui potrete vedere un video in time lapse che racchiude in pochi secondi i 6 giorni che sono serviti per creare l’opera. Ciò documenta quanto sia stato faticoso per Blu ma anche quanta professionalità e umiltà ha quest’artista che di certo non ha bisogno di presentazioni. Chapeau.

Alessandro Canonico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *