ArteStreetart

IL PAPA ARRIVA A NAPOLI, L’ARTE PARTENOPEA NON SI FA TROVARE IMPREPARATA

Posted on in Arte · Streetart

Papa Francesco sabato 21 Marzo ha fatto visita a Napoli e a tutti i suoi cittadini. Per l’arrivo in città del Santo Padre tutti si sono dati, chi in un modo chi in un altro, molto da fare per accoglierlo nel miglior modo possibile e soprattutto l’arte partenopea non si è fatta trovare impreparata, infatti il noto street artist napoletano Gianluca Raro pochi giorni prima dell’arrivo del Pontefice ha affiso nella zona di Scampia (tra Via Baku e piazza Giovanni Paolo II) poster che ritraggono proprio Papa Bergoglio in uno stile un pò Pop e con i guantoni da boxe, lo stesso street artist ha poi chiarito il perché dei guantoni rifacendosi ad una risposta del papa alla domanda di un giornalista su cosa ne pensasse della libertà di espressione dopo gli attacchi alla redazione del Charlie Hebdo alla quale rispose dicendo: “è vero che non si può reagire violentemente, ma se il dottor Gasbarri, mio amico caro, dice una parolaccia contro mia mamma, si aspetti un pugno“. Inoltre l’artista ha aggiunto un altro motivo a questa rappresentazione del papa dicendo di aver immaginato Scampia come un enorme ring, a causa delle transenne che la circondavano il giorno dell’arrivo, pronta ad ospitare un grande evento.

Raro
Raro

Inoltre un altro artista, l’illustratore Mauro Biani invece ha rivisitato (di nuovo) la celebre opera di Banksy ritraendo il Papa nell’atto di lanciare una pizza.

Mauro Biani 

Per questo evento chi non si è fatto trovare impreparato oltre alla mano artistica di Napoli è stata anche la mano delle istituzioni che finalmente si sono date da fare ripulendo le strade della città. Fino a qui tutto bene, se non fosse che le strade ripulite siano state solo quelle comprese nel percorso del Papa. Questo è un esempio di come noi Napoletani siamo bravi a porgere, sempre di più, l’altra guancia, a non renderci conto di come ci prendano in giro anche in occasione di eventi come questi, per questo motivo vi consigliamo di vedere un video girato da Davide Zazzaro, che documenta come chi di dovere si sia preoccupato di curare solo le strade dove sarebbe passato il Papa, o zone strettamente limitrofe, non curandosi completamente del resto della città lasciata nel disordine più totale, come sempre, purtroppo. ( Per vedere il video cliccate qui)

Daniele Carrano & Alessandro Canonico
Seguici su Facebook, su Instagram e iscriviti al nostro canale Youtube.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *