ArteStreetart

NAPOLI ED UNA DELLE SUE MILLE FACCE: LA STREET ART

Posted on in Arte · Streetart
Napoli, la città apprezzata e narrata da artisti di ogni genere, le cui bellezze sono state cantate in tutto il mondo,
nel XXI secolo vive, apparentemente, uno dei periodi più bui delle sua storia. Nel buio, però, prima o poi si intravede una luce, questa luce è l’arte,la street art. Parallelamente alla crescità della cultura hiphop, grazie o purtroppo, ai media che stanno dando una maggiore importanza a questa magnifica cultura in tutto il mondo cresce la street art, il fenomeno è iniziato a crescere grazie a Banksy o a Shepard Fairey a.k.a. Obey.

Nella città partenopea però è nata una vera e propria scuola napoletana caratterizzata da ”mostri” che proteggono i muri della città, basti pensare ad artisti come Cyop & Kaf , padri di questa scuola, i quali hanno trasformato i quartieri spagnoli e tutta Napoli in una vera e propria galleria d’arte.




Oltre a Cyop & Kaf in giro per la città è possibile trovare opere del partenopeo Diego Miedo e di artisti internazionali come Zildala quale è arrivata a quota 3 ”poster” nel cortile di Santa Chiara, entrambi rovinati da sconosciuti, o ancora C215Alice Pasquini, ma anche il Re indiscusso di questo movimento, Bansky. Proprio quest’ultimo nel 2010, ha infatti realizzato a Napoli due stencil, uno brutalmente crossato da un writer anonimo.

Diego Miedo,Napoli
Diego Miedo, Napoli

Banksy, Napoli
Banksy, Napoli

Zilda, Napoli
Zilda, Napoli
Zilda, Napoli

Alicè, Napoli
C215

La street art presente a Napoli è molto più ricca di quella che vi ho accennato in questo articolo, restate connessi sul blog per scoprire molto di più di Napoli, della Street Art e del progetto ESCVPE.

Daniele Carrano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *